Arbitri brava gente

Si tenta il recupero per Germano Bifulco e Vajushi

Arbitri brava gente. Se Vi punge vaghezza di andare a leggere sopra i muri del web i commenti dei tifosi di qualsiasi categoria calcistica, troverete qua e là numerosi e profondi appunti sulla classe arbitrale, noi siamo in B e scriviamo di B, vorremmo anche scrivere di VAR, di moviola in campo, per non sentirci figli di un’Eupalla minore e per alimentare nuove polemiche, nuove vite, nuovi giorni, Cara Eupalla fa’ che io torni in serie A, un giorno. Si potrebbe scrivere anche in dialetto, sulle note di se ghe pensu. Quanto agli arbitri sono un po’ parafulmini alla Brucato, mi ricordo che avrebbe dovuto esser sempre colpa sua in quel campionato, quando per esempio Colombo prese il posto di Scalzo, il giorno prima dell’esonero,  ricordo a memoria. Parafulmine anche un po’ come un qualsiasi diesse di qualsiasi squadra di calcio del mondo conosciuto e sconosciuto,  quando il tim non gira come dovrebbe e si va male, allora piovono lampi di luce e l’asta attira saette, asta sempre peraltro reclamata ed affermata di proprietà di qualsiasi presidente in qualsiasi parte del mondo, il parafulmine su cui scagliare elettricità emotive è mio. Arbitri che devono decidere nella frazione di un secondo, insieme ai collaboratori ed al quarto uomo. Non voglio trovare per loro attenuanti generiche o specifiche, soprattutto ora che stiamo facendo bene, nel senso di “stiamo facendo punti”, riprenderò a criticarli quando le cose riprenderanno ad andar male, spero mai. Credo che arbitrare sia diventato sempre più difficile, palletta di plastica e non di cuoio come una volta e nell’immagine🏐  gioco velocissimo, scaltrezza di mestieranti e ipotesi di soggezione, non si sa bene verso chi. O forse si presume ragionando sui poteri forti, le Società forti che si vedono puntare il dito, qualche volta gli Innamorati guardano il dito e non la luna. Dicono che in Ternana vs Novara pare manchino all’appello due o tre rigori per parte ma come si fa, la serie B è uno spettacolo elitario in cui gli spettatori abituati a direttori d’orchestra e di gioco tipo von Karajan reclamano qualità. E cortesia. Decisione ed eleganza. I Ghigni Bianchi lo scrivono nel loro gruppo facebook, di queste semplici sviste arbitrali. Di certo la Pro è stata – ad occhio di tifoso -penalizzata contro il Foggia, qua e là per il gioco rude del Carpi, anche in altre occasioni ma il cahier de doléances sarebbe lungo e noi siamo contenti perché veniamo da due vittorie consecutive e siamoapostocosì, quasi. Andiamo a Pescara che ieri ha perso contro il Bari, 1 a 0. Un solo punto nelle ultime 4 partite

http://www.rete8.it/pescara-calcio/123pescara-calcio-la-conferma-che/

Meglio così, dice il mio amico Fabrizio, mentre Marco continua a pensare necessari investimenti a gennaio, forti come i poteri, basteranno gli eventuali Bani Gustafson Ganz, sempre che li lascino venir via? Mentre, non appena escono nomi subito sono negati, contestati e tornano in mente  Nardini e Musacci, bravi per me ma non per tutti.

Mai una parola fuori posto, mai una risposta Maleducata alle critiche….. Mister Grassadonia sarai un buon allenatore, ma per me sei anche un grande uomo. Complimenti!!!!!”, così scrive Claudio nel gruppo Viva la Pro Vercelli su Facebook.!”, così scrive Claudio nel gruppo Viva la Pro Vercelli su Facebook. Mi associo, a me GG piace, qualche giornata fa il mio amico Fabrizio mi diceva che lo facevo per tenerezza ed invece no. Umile, preparato, non sempre i grandi ricercatori sono bravi professori, l’interpretazione del gioco di Grassadonia non è semplice ma ci può portare lontano, lontano dal fondo della classifica  e vicino a traguardi ‘mportanti.

Oggi ripresa degli allenamenti al Robbiano Piola, Germano, Vajushi e Bifulco hanno fatto allenamento differenziato, occorrerà attendere ancora qualche giorno per capire se qualcuno di loro potrà aggregarsi al gruppo che si dirigerà verso Pescara. Ghiglione ritornerà mercoledì dal suo impegno con la Nazionale Under 20. E’ al momento impossibile ipotizzare con qualche fondamento l’undici che verrà schierato da Grassadonia allo stadio Adriatico, chi dice che verrà conservata la difesa a 4, chi pensa ad una difesa a 5. La prova del nove è il match di sabato, senza Mammarella e Vives, il mister studierà di sicuro qualche accorgimento di qualità. In difesa, nel caso di difesa a 5, si guarderebbe al rientro di Konate con Bergamelli e Legati, il dubbio nel reparto arretrato è la presenza di Barlocco al posto di Mammarella. Se così non fosse, chi mettere al posto di SuperCarlo? Abbassare Germano o Bifulco, sempre che recuperino ? Inserire Rocca con Castiglia e Altobelli o Pugliese dal primo minuto, lui che ha giocato 13 minuti con il Brescia  ed 1 con l’Empoli ?

https://www.transfermarkt.it/mario-pugliese/profil/spieler/238986

Mi viene da pensare che il mister non stravolgerà la formazione, sarebbero deleteri troppi cambiamenti in un ingranaggio che sta funzionando molto bene e si devono prendere le contromisure migliori per affrontare una compagine, il Pescara che, per quanto si trovi in un momento difficile, rappresenta una delle più serie candidate quanto meno ai play off. Ancora qualche giorno per ragionarci, sotto la firma tre video.

Paolo d’Abramo